Newsletter
Inserisci la tua mail per restare sempre aggiornato.

Il Nome

Il nome dell’azienda agricola è stato ispirato da uno strumento usato dal mugnaio, la svecciatrice.

Nei tempi passati, dopo la trebbiatura, il grano da portare al mulino o da seminare doveva essere svecciato, cioè ripulito dei tanti semi estranei (di veccia appunto ).

Il nome scelto, quindi, deriva dall'arte del mugnaio.

A questo punto viene da chiedersi: cosa c'entra l’arte del mugnaio con un’azienda agricola produttrice di ortaggi?

La risposta è nel passato della nostra famiglia, infatti un nostro nonno, da tutti conosciuto come “Baliglio”, fino alla fine degli anni ‘70, insieme alla moglie, ha svolto l’attività di mugnaio proprio dove oggi nasce il laboratorio dell’azienda.

Attualmente del vecchio mulino non resta più nulla tranne la svecciatrice, il cui nome, riadattato dal dialetto locale, si evolve in “La Sbecciatrice”.